Sposiparma.it

 

 
 
 
 
• Cerca per
  Categoria

• Aggiungi la tua
  Azienda

• Pubblicità su
  Fidenza Web

• Cerca un'Azienda

 Altri Siti
 

Perché l’aceto balsamico fa bene alla nostra salute

Aceto balsamico su formaggio Asiago DOP

L’aceto balsamico è un condimento tipico italiano realizzato nelle province di Modena e Reggio Emilia. Si tratta di un valido sostituto dell’olio d’oliva e del sale, soprattutto nell’insalata: con il suo sapore caratteristico, dona ai tuoi piatti quel pizzico di originalità che non guasta mai. L’hai mai provato su una scaglia di Parmigiano Reggiano stagionato almeno 30 mesi?

Per fare l’aceto balsamico, quello vero, il Balsamico Tradizionale di Modena DOP, serve tanta esperienza e gli ingredienti giusti. L’invecchiamento del prodotto certificato DOP non può mai essere inferiore ai dodici anni, come prescrive l’apposito disciplinare - ai sessanta giorni nel caso dell’etichetta IGP.
C’è chi dice che l’aceto balsamico faccia più male che bene alla nostra salute. Tutto sta nella quantità di aceto consumato. Qualche goccia di aceto, anche ogni giorno, non ha mai guastato la salute di nessuno, fino a prova contraria. L’unica controindicazione interessa chi già soffre di malattie all’apparato digerente, per esempio il reflusso gastroesofageo: in casi simili, meglio evitare il consumo dell’aceto balsamico.

Gustato a piccole dosi, l’aceto balsamico è un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Anzitutto, perché l’aceto ottenuto dal mosto di vino contiene i flavonoidi, composti chimici naturali conosciuti per le loro proprietà antiossidanti. I flavonoidi sono ottimi alleati contro l’azione dannosa dei radicali liberi, agenti di vari natura dotati di alte capacità ossidative; in altre parole, i radicali liberi sono i nemici giurati del nostro benessere, fisico e mentale, nonché fra i principali responsabili di molte malattie degenerative e cardiovascolari, dell’invecchiamento e della calvizie.

L’aceto balsamico è anche un valido aiuto per chi desidera perdere peso. Anzitutto, perché è un condimento con pochissime calorie, solo 88 in 100 grammi di prodotto. Poi, perché aiuta ad accrescere il nostro senso di sazietà. Per l’appunto, diversi studi scientifici hanno osservato che il consumo moderato di aceto conduce a un aumento della quantità di tempo impiegata dal nostro organismo per completare la digestione.

L’aceto balsamico è un formidabile alleato per bruciare i grassi. Il merito di questa preziosa proprietà è dell’acido acetico, quell’elemento che conferisce al prodotto il suo sapore e il suo profumo così caratteristici. L’acido acetico attiva nel nostro organismo la produzione di un gruppo speciale di enzimi, capaci di scomporre le proteine in amminoacidi. Grazie all’azione di questi enzimi, oltretutto, si riduce la pressione del sangue nelle nostre arterie e il nostro cuore, quindi, lavora meglio.

Ci sarebbe ancora tanto da scrivere a proposito delle virtù dell’aceto balsamico. Per esempio, non tutti sanno che questo condimento è un integratore di sali minerali e di vitamine preziose per la nostra salute (vitamine A, B, C). Più nota, invece, la capacità dell’aceto balsamico di lenire il mal di gola, è ottimo per i gargarismi, e per la tosse - basta diluirlo nell’acqua per iniziare a sciogliere il catarro bronchiale. Frizionato sulla pelle, l’aceto si rivela un ottimo lifting per le pelle sensibili, oltre che un sebo normalizzante per le pelli grasse con acne.

Tanti altri sono i benefici dell’aceto balsamico per la nostra salute. Ma, in fondo, un condimento così ci piacerebbe in ogni caso. Dentro a ogni bottiglietta di aceto balsamico c’è una tradizione lunga secoli, tanto lavoro, esperienza e tecniche affinate generazione dopo generazione. Tanto basta per farne un prodotto prezioso come pochi altri.


Web Design by Cities Web. This Page is © Cities Web.
All rights reserved Cities Web 06/2000.